^Back To Top

foto1 foto2 foto3 foto4 foto5

Questa è una collana che nasce con l’intento di “raccontare” quella che viene chiamata Storia locale o Microstoria. Quella storia costruita dalla fitta rete di eventi, fatti, persone anonime, testimonianze che si intrecciano fra di loro sullo sfondo dei Grandi contesti storici. Tale collana dunque si ispira a quella pratica storiografica che prende il nome di Microstoria, che nasce in Italia a cavallo tra gli anni ’70/’80 del XX sec. E nasce in polemica con le grandi narrazioni dello sviluppo storico, con le periodizzazioni convenzionali delle epoche, e soprattutto con l’uso di categorie generali incapaci di rendere conto dei mutamenti storici concreti. La Microstoria diffida piuttosto dagli usi consueti della serialità che prendono in considerazioni solo le omogeneità comparabili, utilizzando invece l’individuale inserito sempre in un contesto. L’eccezionale normale allora è la categoria analitica usata negli studi di Microstoria. Si valorizza in questo modo il carattere processuale e generativo dei contesti storici costruiti appunto non solo da date ufficiali e luoghi di battaglie, ma dall’intrecciarsi di visioni parziali. Proprio per questo la massima giuridica medievale “Testis unus, testis nullus” secondo cui “un solo testimone non ha alcun valore” in questo campo non vale in quanto sullo sfondo dei grandi contesti storici sono sempre e solo gli individui in quanto attori sociali nel senso weberiano del termine, a tessere trame di eventi e ad essere testimoni diretti di quella che viene chiamata “Storia”.

 

 

 

 

 

Il titolo della collana rimanda all’immagine suggestiva del delicato germoglio di un ramo, dal quale hanno origine foglie, fiore, frutto. La metafora del ciclo naturale della Vita, caratterizzata da una costante rinascita, è parsa segno e simbolo ben auguranti per opere di autori alle prima esperienza di pubblicazione o già avvezzi a questa emozionante “avventura” letteraria La gemmazione si propone in una duplice essenza (sezione della prosa e sezione della poesia), nell’intento di accogliere, custodire e divulgare i “parti” dell’anima di poeti e prosatori che hanno inteso affidarci le proprie creature di carta, rese gemme sempre pronte a rispuntare ad ogni rigenerante lettura.

 

 

 

 

 

Il titolo della collana rimanda all’immagine suggestiva del delicato germoglio di un ramo, dal quale hanno origine foglie, fiore, frutto La metafora del ciclo naturale della Vita, caratterizzata da una costante rinascita, è parsa segno e simbolo ben auguranti per opere di autori alle prima esperienza di pubblicazione o già avvezzi a questa emozionante “avventura” letteraria. La gemmazione si propone in una duplice essenza (sezione della prosa e sezione della poesia), nell’intento di accogliere, custodire e divulgare i “parti” dell’anima di poeti e prosatori che hanno inteso affidarci le proprie creature di carta, rese gemme sempre pronte a rispuntare ad ogni rigenerante lettura.

 

 

 

 

 

La collana racchiude, come scrigno, opere in prosa ed in poesia, destinate a confermare l’attualità del mondo classico nella sua dimensione assoluta ed universale. Colei che la sigilla con il suo nome e con la sua grazia è Arima, pseudonimo pittorico di Annarita Mancuso, sua benevola musa ispiratrice. Ella, armonica sintesi di qualità umane ed artistiche, eleva idealmente il suo canto melodioso, per tramandare messaggi e valori risalenti al tempo senza Tempo del Mito ed appartenenti all’uomo di Sempre.

 

 

 

 

 

La collana, come abbraccio avvolgente e calore di sentimenti e valori, accoglie la narrativa per ragazzi e per l’infanzia (senza escludere, tuttavia, la produzione in versi), proponendosi con l’immagine esemplificativa di un camino, che offre tepore ed un’atmosfera lieta e d’incanto a nipoti rapiti dai racconti della nonna, cullata dalla sedia a dondolo. Sua madrina è Elia Ziccarelli, nonna ideale per il suo tenero trasporto nei confronti dei bambini, delicata espressione di purezza ed innocenza. Il suo sguardo dolce e rassicurante, come focolare domestico, racchiude l’essenza di gioiose emozioni e suggestivi momenti, che si spera di regalare ai lettori, piccoli e, perché no, grandi, poiché le favole sono per tutti.

 

 

 

 

 

COPYRIGHT 2015  Retro Dedsign